Пожалуйста подождите

Публикации

Вернуться к списку
26 Октября 2015

RUSSIA ON THE ROAD

Un secolo di conquiste nel paese tra i più estesi al mondo: l’URSS. Treni, automobili, aerei e perfino navicelle spaziali hanno solcato e sorvolato una superficie fino a 22.402.000 m2 e sono stati fonte di ispirazione di pittori ancora celati da quel velo impalpabile di oltre cortina. Aleksandr Dejneka (1899-1969) in In Aria (1932) dipinge un aereo che sorvola le montagne. Pëtr Korostelëv (nato nel 1924) in Il porto di Leningrado (1964) presenta una nave da crociera pronta per salpare per la Finlandia, l’Estonia, la Svezia, dipinto ben 10 anni dopo la fine della realizzazione del porto di Leningrado. Jurij Pimenov (1903-1977), fondatore della Società dei Pittori di Cavalletto, presenta una hostess di volo con la valigia che cammina in una strada cittadina. Aleksandr Labas (1900-1983) in Metro (1935) mostra un’altra conquista dell’industrializzazione, le scale della metropolitana di Mosca gremite di gente. Non può mancare Andrej Plotnov (1916-1997) con Arrivederci, terrestri!, (1979), dedicato al primo astronauta sovietico Jurij Gagarin. Riva Evstifeeva, interprete.

Смотреть видео: http://www.treccani.it/webtv/videos/Itin_russiaontheroad.html


.